IL CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NAPOLI RICORDA E CELEBRA ENRICO DE NICOLA


Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, presieduto dal Presidente Francesco Caia, in occasione del Cinquantenario della scomparsa di Enrico De Nicola, illustre avvocato, Presidente e Consigliere dell’Ordine di Napoli nonché primo Presidente della Repubblica, ha voluto ricordarlo ed onorarlo con una solenne cerimonia tenutasi il 05 gennaio 2010 presso il Salone dei Busti di Castel Capuano.

Numerose le Autorità presenti, tra cui il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano e il Presidente della Camera, Gianfranco Fini.

Fortemente sentito ed emozionante è stato il discorso di apertura del Presidente Caia il quale ha esaltato le doti umane e professionali di De Nicola, in particolare lo spirito di appartenenza che, tutt’oggi, deve pervadere la classe forense e che costituisce “il legame forte che avvince chi è chiamato dalla sua professione  – per alcuni missione-  a tutelare le libertà ed i diritti fondamentali dei cittadini tutti … Ed infatti, in un momento così difficile come quello attuale dovrà essere compito dell’Avvocatura rendersi nuovamente soggetto centrale e guida della nostra comunità nazionale, assumendo proposito atteggiamento nel condurre il nostro Paese verso rilevanti forme di progresso civile”.

Non meno emozionante l’intervento dell’Avv. On. Maria Vincenzo Siniscalchi (attuale componente del CSM) il quale ha dato, anche in tale occasione, prova delle eccezionali ed incommensurabili qualità oratorie raccogliendo, con  parole avvincenti, pronunciate con voce decisa – sebbene per alcuni tratti senza microfono a causa dell’imprevisto black out – l’attenzione della gremita assemblea.

Garante dell’inedita ed ardua fase dell’evoluzione istituzionale e della rinascita nazionale del nostro paese, Enrico De Nicola – l’uomo delle due ardue transizioni: quella dalla monarchia alla repubblica e quella dalla nascita della repubblica alla sua costituzionalizzazione – diede prova di tutta la sua sapienza giuridica e saggezza politica nel gestire passaggi delicatissimi, comprese più crisi di governo, sancì una brusca rottura e svolta nei rapporti politici”. E’ uno dei passaggi dell’ intervento del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il quale rivede nell’insegnamento di De Nicola l’esempio a cui le Istituzioni tutte dovrebbero ispirarsi, poiché l’Italia ieri come oggi ha bisogno di un clima di unità nazionale affinché nella dura dialettica tra maggioranza ed opposizione non si smarrisca “il senso del comune interesse nazionale”. Dello stesso tenore anche l’ottimo intervento del Presidente Fini che ha raccolto il plauso non solo dell’affollatissima platea ma anche dello stesso Capo dello Stato.

Il Consiglio dell’Ordine di Napoli è, dunque, portatore di una grande ed impegnativa eredità professionale e politica che, sorta con la figura di De Nicola, deve coinvolgere tutta la classe forense, soprattutto nelle fasce più giovani. E’ questo uno degli obiettivi perseguito dal Presidente Caia e dal suo Consiglio affinché, rubando le parole dell’illustre Maestro, “noi  – Avvocati- memori sempre degli insegnamenti dei nostri Maggiori, che non disgiunsero mai l’amore per la toga dall’amore per la loro terra, continueranno a collaborare all’opera gigantesca per la ricostruzione delle fortune d’Italia

Armando Rossi

Delegato C.O.A.N. ai G.d.P.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.