Giornata Universale dell’Infanzia e dell’Adolescenza – Napoli 5 dicembre 2013 –


“La realtà è come il sogno. Può cambiare, se lo vuoi.” (A.d.D.)

1–  immagini soggette a copyright –

Napoli, Mostra d’oltremare, oggi 5 dicembre 2013. Migliaia di bambini hanno affollato il Teatro Mediterraneo della Mostra d’Oltremare, in occasione della Giornata Universale dell’Infanzia e dell’Adolescenza promossa da UNICEF Campania con il patrocinio del Ministero dell’Istruzione, della Regione Campania, della Provincia di Napoli, del Comune di Napoli, dell’ Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e del CSV Napoli.

Il tema di questa giornata speciale è stato ‘Accoglienza e Integrazione‘, mirabilmente aperto dalla fanfara dei bersaglieri de IL FOD, e seguito dal gioioso benvenuto della Presidente UNICEF Campania, Margherita Dini Ciacci, che ha ricordato la necessità dell’assicurare ad ogni bambino del mondo, il diritto all’istruzione, al gioco, alla libertà – diritti irrinunciabili – , quali elementi fondamentali per la crescita di ogni individuo.

2– immagini soggette a copyright –

Partecipazione sentita durante lo spettacolo di questa mattinata colorata e piacevole, in cui attori e musicisti con bambini provenienti da varie scuole della nostra Regione si sono alternati per offrire al pubblico emozioni continue e più di un’occasione per riflettere sulle condizioni drammatiche in cui vivono molti minori. Più di 62 i Sindaci che hanno deliberato la costruzione con UNICEF della ‘Città amica dei bambini e degli adolescenti‘ e per l’occasione il Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, unitamente ai sindaci di Caserta, di Volla, di Massa Somma, ha conferito ad un gruppo di bambini la cittadinanza onoraria in rappresentanza dei bambini delle novanta etnie presenti sul territorio.

3– immagini soggette a copyright –

La solidarietà e il messaggio di speranza sono stati il leitmotif della giornata, voluta e realizzata grazie all’alleanza dell’UNICEF con i Comuni, con le Forze Armate, i volontari della Protezione Civile e le tante Associazioni che hanno aderito al progetto.

Occorre fermare il muro dell’Indifferenza, intessendo una forte rete di comunicazione, occorre impiegare ogni forza – personale s’intende –  per contribuire al miglioramento di una Società fatta di vecchi schemi e logiche malate e dare una ventata di aria nuova per assicurare un futuro diverso e quindi migliore a tutti. Adulti e fanciulli.

a cura di Avv. Argia di Donato

Presidente di NomoS, movimento Forense.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.