UN LIBRO E UN CONCERTO PER FESTEGGIARE I 40 ANNI DELL’UNICEF ITALIA


Logo Unicef

Foto di Gilda Valenza
Foto di Gilda Valenza

Nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino l’Unicef Italia ha presentato il libro “Mille voci per un coro” (Graus editore, pagg.352) sui primi 40 anni del Comitato Italiano, nato il 19 giugno 1974 con l’accordo di accreditamento sottoscritto con il Ministero degli Affari Esteri.

'Mille voci per un coro' edito da Graus Editore
‘Mille voci per un coro’ edito da Graus Editore

Presenti il presidente nazionale Giacomo Guerrera, il presidente dell’Unicef Campania Margherita Dini Ciacci, curatrice del volume, molti presidenti dei comitati regionali d’Italia e dei comitati provinciali, i volontari e i delegati della Campania.

foto di Acssa Napoli
foto di Acssa Napoli

Porta il saluto della città il Sindaco Luigi De Magistris che ricorda le tante iniziative condivise con l’Unicef, come quella della cittadinanza onoraria conferita ai bambini stranieri nati in città (“Io come tu”), il grande impegno a favore di bambini e adolescenti. Dunque buon compleanno e grazie all’Unicef per quanto fa per la città di Napoli, con il suo insegnamento di far contare il capitale umano, le persone, con la loro dignità, la gente laboriosa e onesta. Giacomo Guerrera, presidente Unicef Italia, sottolinea la crescita sociale del Paese, i passi compiuti giorno dopo giorno. Il prossimo impegno sarà una mobilitazione dell’Unicef italiana, spagnola, greca con l’Anci, grazie alla disponibilità di Piero Fassino, per un intervento congiunto per combattere l’emergenza sbarchi che è ormai europea.

Foto di Maresa Galli
Foto di Maresa Galli

“Noi dell’Unicef siamo appassionati, motivati, uniti e operiamo tra la gente e non giriamo mai le spalle ai problemi”, spiega Guerrera. Tanti gli interventi delle istituzioni, come quello dell’assessore regionale alla Cultura Caterina Miraglia che elogia il volume quale strumento utile per un approccio sistematico ai problemi, una metodologia fatta di tanti saggi, come quello prezioso del sociologo Gilberto Marselli. Dopo i saluti del questore, del tenente colonnello della Guardia di Finanza, del colonnello dei Carabinieri Pecci, l’intervento del viceprefetto Gabriella D’Orso, nominata da Margherita Dini Ciacci testimonial in Campania per i bambini rom per quanto ha fatto e fa concretamente per l’accoglienza dei rom, di tutti i bambini. E ancora auguri dall’assessore comunale alla Scuola Annamaria Palmieri, dall’assessore comunale alle Politiche Sociali Roberta Gaeta, dall’assessore provinciale alla Sicurezza Patrizia Sannino, dal presidente della V municipalità Mario Coppeto e da tanti altri sindaci, assessori e consiglieri campani delle sessantatrè città campane nominate amiche dell’Unicef, amici del mondo del volontariato. Due amici storici dell’Unicef portano la propria testimonianza: il prof. Armido Rubino e Gerardo Marotta. Rubino, docente della Federico II, collabora con l’Unicef dal ’74 e ricorda lo straordinario impegno del mondo della pediatria e dell’Unicef nel cambiare una realtà difficile, all’epoca quasi da paese in via di sviluppo. “Non è facile rendere assonante il coro con tante voci diverse – spiega – ma di ciò è stata capace Margherita Unicef alla quale l’infanzia deve straordinaria gratitudine”. Emozionante l’intervento dell’avvocato Gerardo Marotta che ricorda l’impegno dell’istituto Italiano per gli Studi Filosofici al fianco dell’Unicef, il concorso per le scuole “Venturi aevi non immemor”, l’appello di Giorgio La Pira per salvare le città distrutte dalla guerra, l’impegno per la pace. Il M° Elsa Evangelista, direttore del Conservatorio San Pietro a Majella, illustra il recente accordo tra il Conservatorio di Napoli e l’Unicef con l’obiettivo comune di offrire maggiori possibilità ai bambini di tutto il mondo nel nome della musica. Si ricorda la Campagna internazionale “100% Vacciniamoli Tutti” per sostenere i programmi di immunizzazione in otto Stati nei quali si concentra oltre un quarto della mortalità infantile nel mondo.

Una conclusione della festa entusiasmante con il concerto “Sinfonie di Solidarietà” dell’Orchestra San Pietro a Majella, diretta dal M° Francesco Vizioli; in programma musiche di Paisiello e Mozart, al Conservatorio di Musica di Napoli. Applausi per il giovanissimo pianista, Marco Stallone, per il direttore e per l’orchestra. Ancora ottima musica con il Trio Megaride, composto da Angelo Cardone, cantante e chitarrista, Andrea Bonetti, pianista e fisarmonicista, Michele Di Paola, chitarrista. L’ensemble coinvolge il pubblico in un raffinato repertorio di tarantelle e villanelle che spaziano da “Michelemmà” alla “Tarantella del Gargano”, da “Canzone appassionata” a “Voce ‘e notte”.

a cura di Teresa Rovani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.