Convegno: Evoluzioni delle famiglie nel terzo millennio


IMG-20160428-WA0001Domani, venerdì 29 aprile 2016 alle ore 12.30, al Nuovo palazzo di Giustizia, aula Metafora, si terrà il convegno “L’evoluzione delle famiglie nel terzo millennio: profili giuridici e psicologici”.

L’idea di questo convegno nasce all’indomani della approvazione al Senato del cosiddetto ddl Cirinnà e parte dall’esigenza di approfondire sotto il profilo tecnico-giuridico le riforme legislative del diritto di famiglia, che è una materia in magmatico movimento. Tante le domande: come stanno evolvendosi le famiglie? Quali le nuove statuizioni in materia di genitorialità? Riesce il Legislatore ad essere al passo con le trasformazioni delle forme sociali e parentali? Quali le criticità di un sistema legislativo che pare ancora sganciato dai cambiamenti della nostra società? Quale la strada da percorrere? Nel corso di questo convegno parleremo, dunque, delle nuove frontiere del diritto di famiglia, con un taglio anche pratico, senza tralasciare il profilo psicologico. Riforme legislative e recenti pronunce dei Tribunali e della Suprema Corte. Tra i relatori il dott. Stefano Celentano, giudice della Sezione famiglia del Tribunale di Napoli, il dott. Maurizio Barruffo, Presidente vicario del Tribunale per i Minorenni di Napoli, l’avv. Salvatore Simioli, vicepresidente Nazionale dell’Arcigay, ed il prof. Paolo Valerio, professore di Psicologia Clinica “Università degli Studi di Napoli Federico II”. Vi saranno i saluti del Sindaco della città di Napoli dott. Luigi de Magistris, del Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, avv. Armando Rossi, e del Segretario del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, avv. Maurizio Bianco. Questa iniziativa, patrocinata dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, dall’Ordine Psicologi della Regione Campania e dal Comune di Napoli, è aperta non solo agli addetti ai lavori (peraltro per gli avvocati è prevista l’attribuzione di 3 crediti formativi), ma anche a tutti i cittadini che vorranno saperne di più e partecipare al pubblico dibattito che seguirà.

A cura di Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.