Gli Avvocati per le Libertà lanciano un nuovo appello: è necessario revocare la dichiarazione dello Stato di Emergenza Nazionale


Gli APL denunciano la proroga dello Stato di Emergenza Nazionale

Gli Avvocati per le Libertà (APL) tornano a far sentire la propria voce con un nuovo appello. Dopo aver denunciato l’illegittimità dell’imminente entrata in vigore del Decreto Legge che di fatto istituisce l’obbligo della “certificazione verde”, il cd. green pass, l’APL chiede la revoca e l’immediata cessazione della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale e la conseguente sospensione della decretazione emergenziale prodotta dal Governo.
Secondo gli oltre cento legali, uniti da una protesta che parte dal Foro di Napoli e che raccoglie adesione anche in altri Fori, la condizione emergenziale sarebbe stata prorogata oltre la durata massima prevista dalla legge, con la conseguente concentrazione in capo all’organo esecutivo del potere legislativo, mediante un meccanismo impositivo, autoritario ed affatto democratico.
Il profluvio dei vari provvedimenti limitativi della Libertà emanati dai Governi – afferma l’APL – ha di fatto sovvertito l’ordinamento democratico, l’ordine costituzionale, la gerarchia delle fonti. Unito alla massiccia campagna di stampa e alla costante denigrazione delle voci dissenzienti, ha portato all’annientamento di tutti i più fondamentali diritti della persona umana, frutto di decenni di lotte a livello internazionale.”
Secondo gli Avvocati per le Libertà, infatti, il Governo, utilizzando la disciplina della Protezione Civile, assume di fatto il potere legislativo – esautorando il Parlamento – e violando ripetutamente i diritti inviolabili delle persone, umani e civili, sovvertendo l’ordine e l’ordinamento costituzionale.
Per APL, la revoca e l’immediata cessazione dello stato di emergenza nazionale è necessaria in quanto “palesemente in contrasto con quegli stessi principi dell’Ordinamento che dichiara di voler tutelare, poiché si tratta di un atto autoritario, che sovverte l’Ordine democratico costituito, che limita fortemente i diritti costituzionali del popolo, contrasta con i principi affermati e tutelati nella nostra Costituzione e introduce pericolosi precedenti tipici di uno stato totalitario.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.