Al via la V rassegna “Cinema e Diritto”.Ne parliamo con l’ideatore, Avv. Agostino La Rana


È partita la V edizione della Rassegna “Cinema e Diritto”, promossa dall’associazione Mutua Consumatori Campania (presieduta da Benedetto Di Meglio), patrocinata e finanziata dalla Regione Campania. Scopo principale della Rassegna è quello di utilizzare il cinema come strumento didattico per l’insegnamento del diritto; in pratica, una nutrita serie di concetti giuridici (la proprietà, la separazione personale tra i coniugi, il difensore d’ufficio, le differenze tra il processo italiano e quello americano, ecc.) vengono insegnati non solo con i manuali e le lezioni, ma anche attraverso la proiezione di film selezionati, che costituiscono parte integrante di una lezione tenuta da un docente o da un relatore. Scopo secondario della Rassegna è quello di avvicinare gli studenti universitari al mondo del cinema, non con la modalità cineforum (per quanto sopra specificato) ma trasferendo nozioni sulla storia del cinema, sulla tecnica cinematografica e sulle cinematografie “minori”, anche per stimolare la realizzazione di audiovisivi e cortometraggi con finalità didattiche.
Ne parliamo con l’Avvocato Agostino La Rana, ideatore e direttore della Rassegna, chiedendogli – innanzitutto – quali sono le novità rispetto alla IV edizione.

La nostra Rassegna si svolge l’ultimo trimestre dell’anno nelle università. Quest’anno solo nelle aule (didattica in presenza), abbiamo eliminato la didattica a distanza sulla piattaforma telematica. La novità di quest’anno è il coinvolgimento del Laboratorio Interdipartimentale di Storia e Media Audiovisivi dell’Università degli Studi di Salerno, che è stato fondato nell’anno accademico 2008/2009 e inaugurato il 16 novembre del 2009 dal regista Giuseppe Tornatore, Premio Oscar con “Nuovo Cinema Paradiso”. Scopo del Dipartimento è quello di utilizzare il cinema come strumento didattico. Il Laboratorio è incardinato nel Dipartimento di Scienze Politiche e della Comunicazione (DISPC) ma afferisce anche ai Dipartimenti di Studi Umanistici (DIPSUM) e di Scienze del Patrimonio Culturale (DISPAC). L’aula attrezzata per le proiezioni è l’Aula Multimediale “Giuseppe Imbucci”. Confermati i Dipartimenti di Giurisprudenza delle Università “Federico II” (con il Prof. Vincenzo Maiello) e “Parthenope” (con il Prof. Aceto di Capriglia).

Avv. Agostino La Rana

Quali sono le prospettive di questa Rassegna ?

Sicuramente accordi di partenariato con altri festival e rassegne cinematografiche. Il nostro comitato organizzativo non è in grado di fronteggiare le prospettive di crescita. Paradossalmente i problemi sono proprio figli del nostro successo; abbiamo la possibilità – teorica – di ampliare la platea ad altre università fuori dagli oramai angusti confini della Campania, ma siamo troppo pochi nel comitato e soprattutto nessuno di noi ha competenze organizzative di tipo professionale ma solo a titolo di volontariato. Per questo stiamo in trattative con organizzazioni più  strutturate.

Redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.